NEYAR XO

L’arte di essere indipendenti


NEYAR XO

L’arte di essere indipendenti

neyar l'arte di essere indipendenti

È possibile nel 2018 arrivare a dei prodotti di un certo calibro solo con le proprie forze?
La risposta secondo noi è si.



Tutti hanno notato come personaggi quali #TrippieRedd e #6ix9ine, nonostante la mancanza di un etichetta discografica, abbiano raggiunto livelli di ascolti e visibilità pari se non superiori a quella degli artisti in major.

Quest’anno un altra tendenza che si è registrata è stata quella degli artisti auto-prodotti:
• produttori che si sono dedicati a realizzare albuma-tracce in cui cantano
(in Italia #SickLuke e #LowKidd)
• cantanti che si sono occupati di realizzare produzioni
(#Laioung & #Lazza)

Ma c’è addirittura chi si è spinto oltre.
Neyar XO ad esempio, giovane produttore classe ‘94, ha cantato prodotto e montato il suo nuovo singolo dal titolo ‘Panerai’, con una professionalità che non è da meno degli artisti che lavorano sotto una vera e propria major.
Abbiamo voluto conoscerlo meglio e ci ha raccontato la sua storia:
«Ho iniziato ballando, poi sono passato al mondo del writing ed infine a quello della musica. Il mio processo creativo è a 360º, ho vissuto e coltivato tutte le discipline dell’hip-hop, sono megalomane sulla direzione artistica da dare ad un prodotto»
Tanta voglia di fare e farsi conoscere.
Nell’ultimo anno Neyar, dopo le varie esperienze musicali, ha anche aperto la sua etichetta indipendente: la XO Ent.

Il suo ultimo singolo è un prodotto che a primo impatto puó sembrare appariscente a livello di immagine ma che di concreto immerge l’ascoltatore in un profondo viaggio introspettivo in delle sonorità quasi fiabesche e appartenenti a un oriente a cui ancora non appartiene la trap italiana.

Che sia arrivata la fine dell’era delle grandi etichette e l’avvento di un ondata di artisti SelfMade?

Spesso passando per processi di raffinamento tra marketing e lavoro d’immagine, i prodotti finito distanziano molto da ció che erano inizialmente.
Resta il fatto che dietro grandi etichette ci sono grandi investitori/investimenti, dietro grandi singoli ci sono grandi artisti ed idee.

Sarà questa la tendenza del futuro?

Dicci cosa ne pensi commentando il nostro post su Instagram!

Torna indietro


Vota l'articolo per farci sapere quanto ti è piaciuto!

© Copyright 2018, All Right Reserved - Privacy    TrapItaly